MARIO DE MICHELI
IL CONVITO 01 PIETRA, presentazione cataloghi Fortezza Priamar, Savona, 1982.
THE BANQUET OF STONE, Festival Centre Gallery Adelaide, Australia, marzo 1987.
La pittura di Viviani è tutta un ricco pomario, un solo e incorruttibile frutteto, di cui egli è l'attento custode, il prodigioso, guardiniere, capace d'inventare di volta in volta nuovi itinerari, gradevoli o magici labirinti naturali, un regno intatto, e tuttavia, al tempo stesso, un luogo inquietante, impossibile, di rara perfezione e di astratta bellezza. E' quindi attraverso questa visione è questa medesima simbologia, che egli ha voluto affrontare il tema leonardesco della 'cena', forzandone il senso di una accezione contemporanea, peraltro criti­camente non sfornita, appunto di giustificazioni.
Ad aiutarlo in simile impresa, egli ha invocato ogni risorsa della sua maestria tecnica, ogni dote della sua più acuta perizia. Procedimenti inediti, metodi da esperto alchimista della materia pittorica, raffinate strategie grafiche: sarebbe dav­vero difficile raccontare che cosa c'è dietro alle sue immagini così nitide, lucide, impeccabili. Si può dire soltanto che ogni dato delle sue qualità esecutive corrisponde esattamente alla natura intellettuale e fantastica dei temi e dei motivi che lo assillano e pungono, come appare con estrema evi­denza anche nel caso di questo Convito di pietra.
Nicola Micieli 2005
Renzo Margonari 2005
Mauro Corradini 2005
Giorgio Segato 2005
Mario De Micheli 1982 - 1987
Milena Milani 1980
Luigi Carlucci 1975
Franco Solmi 1972
Giorgio Cortenova 1968
Carlo Munari 1967
2008 Fondazione Banca Agricola Mantovana